Segui

È soggetto il Bitcoin a imposta diretta?

In principio, il Bitcoin è soggetto ad IVA, ma la Corte di Giustizia Europea lo considera esente da imposte. Il fatto che un'operazione sia dichiarata soggetta ma esente significa che è esente dal pagamento dell'imposta, anche se le norme che la regolano si applicano ad essa.

Pertanto, anche se viene applicata una commissione o si ottiene un margine nell'operazione, vale a dire che sono servizi resi in modo oneroso, gli stessi sono considerati esenti da IVA.

Pertanto, la trasmissione di Bitcoin è esente da imposte, d'altra parte se i Bitcoin vengono utilizzati per pagare un prodotto o un servizio, poiché si tratta di una consegna di beni, per scopi di fatturazione, le imposte devono essere considerate.

Questo articolo ti è stato utile?
Utenti che ritengono sia utile: 1 su 1
Altre domande? Invia una richiesta

0 Commenti

Accedi per aggiungere un commento.
Powered by Zendesk